Contributi alle nuove imprese artigiane marchigiane, costituite a partire dal 1° gennaio 2017 ed iscritte all’Albo prima della presentazione della richiesta di contributo. L’incentivo è funzionale all’avvio dell’attività.

Scadenza     Le domande potranno essere presentate tra il 23 maggio ed il 15 luglio 2019.
Finalità Il bando intende agevolare la costituzione di nuove imprese artigiane, soprattutto giovanili e/o femminili, mediante la concessione di contributi a fondo perduto.
Beneficiari Possono presentare domanda le imprese le imprese iscritte all’Albo artigiano a partire dal 1° gennaio 2017 e fino alla data di presentazione della domanda. Infatti il requisito dell’iscrizione deve essere presente al momento di invio della richiesta di contributo. Naturalmente le imprese dovranno essere anche in regola con tutte le altre condizioni come il rispetto degli obblighi contributivi, l’essere in regola con la normativa antimafia, essere attive e non sottoposte a procedure di insolvenza e non avere tra i soggetti muniti di poteri dei destinatari di condanne etc.
Spese finanziabili Le domande di contributi potranno riguardare un’ampia tipologia di spese sostenute a partire dal 1° gennaio o da sostenere entro 10 mesi dalla notifica di concessione del contributo. Nello specifico spese per: -acquisto macchinari, impianti, attrezzature, hardware, software, arredi e strutture non in muratura removibili; -opere murarie ed impiantistica con annessa progettazione delle stesse; -costituzione (costi notarili e non per imposte e bolli); -acquisto mezzi di trasporto da adibire all’attività escluse le autovetture; -consulenze tecniche anche per realizzazione siti; -brevetti e marchi compresa relativa consulenza; -acquisizione servizi di mentoring. Tra le spese vengono ricompresi i costi di trasporto ed installazione. Sono ammesse le spese di ordinaria o straordinaria manutenzione. Inoltre non sono infine ammesse fatture sotto i 200 euro e consulenza ordinaria.
Natura ed ammontare contributi Il contributo ottenibile è un fondo perduto che può arrivare ad un massimo di 25.000 euro a copertura del 50% dei costi ritenuti ammissibili. La spesa minima del progetto però non può essere inferiore a 10.000 euro.
Priorità Nell’assegnazione del punteggio vengono riconosciuti priorità alle imprese femminili, giovanile (persone sotto i 35 anni), ubicate in centro storico o territori montani, le attività che registrano marchi o brevetti e quelle che prevedono vendita tramite e-commerce.
Compila i campi qui a fianco, un nostro specialista ti contatterà per risolvere i tuoi problemi
Studio Miucci & Partners Via Ponte Metauro 3/D
61030 Montemaggiore al Metauro (PU)
P.Iva 02127380414

info@studiomiucci.it
www.studiomiucci.it

Gessica Miucci
Gessica MiucciDottoressa

Richiedi informazioni sui nostri servizi




Fatturazione elettronicaControllo di gestioneContabilitàGestione fiscale e-commerce

Ho preso visione della normativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei miei dati